Istat.it venerdì 26 maggio 2017, ore 16:58 
  Home   separatore grafico   L'Istituto   separatore grafico   Sala stampa   separatore grafico   Dati e prodotti   separatore grafico   Servizi   separatore grafico   Strumenti   separatore grafico   Censimenti   decorazione grafica
decorazione grafica vai al nuovo www.istat.it  freccia
Dati e prodotti
Home : Dati e prodotti : Catalogo : Contabilità ambientale e pressioni sull'ambiente
Stampa il testo Ingrandisci il testo

Contabilità ambientale e pressioni sull'ambiente naturale: dagli schemi alle realizzazioni



argomenti

Diffuso il: 04 giugno 2010

Settori: Conti economici
Collana: Annali di statistica
Anno di edizione: 2009
Supporti: Volume cartaceo
Pagine: 460
Prezzo: 35.00 € - IVA: 4%
Edizione cartacea disponibile
Cod. ISBN: 88-458-1619-2
Cod. SIGED: 1A012009002000000

In concomitanza con l’affermarsi dell’impegno degli istituti nazionali di statistica e degli organismi internazionali nel campo della contabilità ambientale, manifestatosi a partire dall’ultimo ventennio del secolo scorso, l’interesse per questa disciplina è cresciuto in Italia fino a catturare l’attenzione degli organi di governo e di un ampio ventaglio di istituzioni pubbliche.

Coerentemente con un’indicazione già presente nel Piano nazionale per l’attuazione dell’Agenda XXI deliberato dal CIPE nel 1993, negli anni più recenti si è andata consolidando la convinzione che la messa a punto di un sistema nazionale di contabilità ambientale sia una delle azioni necessarie per concretizzare una strategia di sviluppo sostenibile. Il sistema dei conti ambientali viene così annoverato tra gli strumenti da utilizzare in maniera sistematica per poter raggiungere gli obiettivi connessi con una strategia di sostenibilità.

Una esperienza particolarmente significativa a tale riguardo è rappresentata dalle iniziative legislative che sono state avviate al fine di introdurre nella pubblica amministrazione, ai vari livelli di governo, un sistema di contabilità e bilancio ambientale: dal disegno di legge approvato dal Senato della Repubblica nel 1999 all’iniziativa governativa approdata in Parlamento nel 2007 (proposte cui è mancata l’approvazione definitiva per fine legislatura, rispettivamente la XIII e la XV) fino all’iniziativa parlamentare avviata nel 2008 con la XVI legislatura.

In effetti, i conti ambientali esprimono un importante valore aggiunto rispetto ai dati di base utilizzati nella loro costruzione, presentano significativi vantaggi rispetto ad altri tipi di informazione e costituiscono una componente di specifico rilievo nel panorama della rappresentazione statistica dei fenomeni in gioco, fornendo un supporto conoscitivo particolarmente valido per le scelte e le decisioni dei vari soggetti coinvolti sul sentiero dello sviluppo sostenibile.

Il sistema dei conti satellite dell’ambiente sviluppato in Istat è orientato a rispondere alle esigenze conoscitive del Paese, espresse dai cittadini, dalle imprese, dalle pubbliche amministrazioni, nonché ai bisogni informativi degli organismi internazionali e in particolare dell’Unione europea, e viene sviluppato nel rispetto dei requisiti fondamentali propri dell’informazione statistica ufficiale. Alcuni di questi requisiti sono orientati ad assicurare un’elevata qualità dell’informazione sotto il profilo dei contenuti, per cui è necessario, in particolare, garantire non solo la rilevanza dell’informazione, che deve conformarsi alle esigenze conoscitive circa i fenomeni indagati, ma anche la completezza, perché un’informazione parziale può risolversi in un’informazione orientata.

L’informazione fornita con i conti ambientali, inoltre, per poter essere utilizzata proficuamente deve essere raccordabile con altre statistiche – attraverso l’adozione di un quadro comune di definizioni, classificazioni e schemi teorici di riferimento – e sufficientemente flessibile da poter essere utilizzata in differenti contesti problematici e di analisi.

Vi è poi, così come per la generalità delle statistiche ufficiali, un requisito cruciale da garantire, finalizzato ad agevolare in concreto l’uso e la corretta comprensione dell’informazione: la trasparenza, assicurata attraverso la documentazione relativa al processo di produzione e in generale la “metainformazione”. Il presente volume risponde a questa ultima finalità.




carrello di acquisto   Come acquistare l'edizione cartacea

Il volume può essere richiesto compilando l'apposito modulo di acquisto. È inoltre disponibile presso le librerie con cui l'Istat collabora.


download

frecciaTesto del volume
PDF (2704 kbyte)


per informazioni

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
fax 06 4673.3101-7
cont@ct centre

Commercializzazione prodotti editoriali
tel. 06 4673.2774-6438
fax 06 4673.6103
editoria.acquisti@istat.it
 

webinfo
disclaimer - copyright - privacy

Istat - Istituto nazionale di statistica
Via Cesare Balbo 16 00184 - Roma tel. +39 06 46731