Istat.it venerdì 20 ottobre 2017, ore 01:44 
  Home   separatore grafico   L'Istituto   separatore grafico   Sala stampa   separatore grafico   Dati e prodotti   separatore grafico   Servizi   separatore grafico   Strumenti   separatore grafico   Censimenti   decorazione grafica
decorazione grafica vai al nuovo www.istat.it  freccia
Dati e prodotti
Home : Dati e prodotti : Catalogo : : 30 grafici : Crescita economica
Stampa il testo Ingrandisci il testo

Crescita economica: la domanda aggregata e le sue componenti

economia italiana

sistema
delle imprese

mercato
del lavoro

difficoltà delle famiglie

Europa 2020
Periodo di riferimento: Anni 2001-2010
Pubblicato il: 27 maggio 2011
freccia sinistra sfoglia i grafici freccia destra

Pil in Italia

Pil e principali componenti di domanda in volume in Italia e nelle maggiori economie dell’Uem. Numeri indice base 2000=100
Fonte Eurostat

La crescita lenta dell’economia italiana nel corso dell’ultimo decennio può essere letta attraverso la debolezza della domanda interna e di quella estera, che a confronto con gli andamenti delle altre maggiori economie europee si è aggravata nel corso della crisi. Nel 2010, alla ripresa della crescita del Pil (l’1,3 per cento in media d’anno) è corrisposto un contributo di 6 decimi di punto dei consumi privati, un primo recupero degli investimenti e una importante ricostituzione delle scorte. Ancora negativo, per circa mezzo punto percentuale, è invece risultato il contributo della domanda estera netta: la ripresa delle esportazioni, infatti, è stata ancora parziale e inferiore rispetto a quello di altri paesi, mentre la moderata espansione della domanda interna ha attivato una risalita relativamente sostenuta delle importazioni di beni e servizi.



L'indicatore

Il prodotto interno lordo (Pil) rappresenta il principale indicatore sintetico dell'attività economica. Le stime del prodotto interno lordo sono armonizzate a livello europeo secondo il Sistema Europeo dei Conti (Sec95). Tutte le grandezze sono misurate in termini reali: i valori correnti vengono “concatenati”, esprimendoli ai prezzi dell’anno precedente e, successivamente, riportati ai prezzi di un anno base. La crescita del Prodotto interno lordo può essere scomposta tra le componenti di domanda come somma della domanda interna (consumi privati, spesa pubblica, investimenti e variazione delle scorte) e della domanda estera netta (esportazioni meno importazioni). La figura presenta l’andamento del Pil e delle sue componenti per l’Ue e le principali economie dell’Area euro. Le serie utilizzate sono calcolate a prezzi costanti con il metodo degli indici a catena.



Definizioni

Prodotto interno lordo. Il Pil è il risultato finale dell'attività di produzione delle unità produttrici residenti. Corrisponde alla produzione totale di beni e servizi dell'economia, diminuita dei consumi intermedi e aumentata dell'Iva gravante e delle imposte indirette sulle importazioni. È altresì pari alla somma dei valori aggiunti a prezzi base delle varie branche di attività economica, aumentata delle imposte sui prodotti (compresa l'Iva e le imposte sulle importazioni), al netto dei contributi ai prodotti (Sistema europeo dei conti, Sec95).

Grafico e dati (xls 813 kbyte)
 

webinfo
disclaimer - copyright - privacy

Istat - Istituto nazionale di statistica
Via Cesare Balbo 16 00184 - Roma tel. +39 06 46731