Istat.it sabato 22 luglio 2017, ore 16:37 
  Home   separatore grafico   L'Istituto   separatore grafico   Sala stampa   separatore grafico   Dati e prodotti   separatore grafico   Servizi   separatore grafico   Strumenti   separatore grafico   Censimenti   decorazione grafica
decorazione grafica vai al nuovo www.istat.it  freccia
Strumenti
Home : Strumenti : : Indagini: questionari e informazioni : Istituti di antichità e d’arte
Stampa il testo Ingrandisci il testo

Indagine sugli istituti di antichità e d’arte e i luoghi della cultura non statali






Che cosa è

L'indagine è una rilevazione a carattere censuario condotta dall’Istituto nazionale di statistica, promossa dal Dipartimento per le Politiche di Sviluppo (DPS) del Ministero dello Sviluppo economico, e svolta in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le Regioni e le Province Autonome. L’indagine è finalizzata a rilevare e diffondere informazioni sui musei e le istituzioni assimilabili (gallerie, pinacoteche, aree e siti archeologici, monumenti e altre strutture espositive permanenti e aperte al pubblico) non statali, per descriverne le caratteristiche strutturali, i servizi offerti, le attività svolte ed i livelli di fruizione da parte del pubblico.
Le informazioni raccolte servono a colmare un vuoto informativo statistico sul patrimonio culturale a livello nazionale e ad orientare le politiche per lo sviluppo del settore culturale.
L'indagine è prevista dal Programma statistico nazionale 2006-2008, che stabilisce le rilevazioni statistiche di interesse pubblico necessarie al Paese ed i relativi obiettivi.



Il periodo di rilevazione

L'indagine è stata effettuata nel corso del 2007/2008. I dati raccolti fanno riferiemtno all'anno 2006.



Chi la conduce

La Direzione centrale per le statistiche e le indagini sulle istituzioni sociali (DCIS) e il Servizio Popolazione, istruzione e cultura (DEM/F).



Quali sono le unità di rilevazione

Costituiscono unità di rilevazione tutti i musei e gli altri luoghi espositivi (denominati "istituti") non statali a carattere museale e con un’organizzazione autonoma delle attività di fruizione, che acquisiscono, conservano, ordinano ed espongono al pubblico beni e/o collezioni di interesse culturale.
Tra gli istituti sono compresi le aree e i parchi archeologici, i monumenti, i complessi monumentali e le altre strutture espositive permanenti destinate alla pubblica fruizione.
Sono invece esclusi dalla rilevazione:

  • gli istituti che espongono esclusivamente esemplari viventi animali o vegetali (ad esempio: orti botanici, giardini zoologici, acquari, riserve naturali, ecoparchi, ecc.);
  • gli istituti che organizzano esclusivamente "esposizioni temporanee e/o mostre non permanenti";
  • le gallerie a scopo commerciale e altri istituti non destinati alla pubblica fruizione.

La rilevazione riguarda tutti gli istituti non statali, sia pubblici che privati, con la sola esclusione di quelli statali che dipendono direttamente dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.



La lettera di presentazione dell'indagine

Agli istituti destinatari dell'indagine viene inviata, allegata al questionario, una lettera firmata dal Presidente dell'Istat, con la quale vengono illustrate ai Direttori/responsabili dei musei o istituti similari le finalità ed i contenuti della rilevazione.
Oltre ad invitare il rispondente a collaborare all'indagine fornendo le informazioni richieste, nella lettera sono indicate anche le modalità di ritiro dei questionari da parte di un operatore incaricato dall’Istat, nonché le normative relative all'obbligo di risposta e ai diritti e alle garanzie per i rispondenti.



Il questionario di rilevazione

Le informazioni vengono raccolte tramite il questionario "MOD.ISTAT/INCIPIT.07".
Nella prima sezione il rispondente deve confermare, ed eventualmente integrare o correggere, i dati generali, cioè le informazioni identificative e i recapiti del museo/istituto.
Nelle sezioni successive dovranno essere riportate le informazioni relative al museo/istituto, e in particolare: la tipologia, la natura giuridica e le forme di gestione, le caratteristiche e la consistenza dei beni, l’accessibilità e le modalità d’ingresso e visite, il personale, le risorse finanziarie e le caratteristiche strutturali e di eventuali servizi aggiuntivi offerti all’utenza.



Come fornire i dati e le informazioni richieste

Come indicato nella lettera di presentazione dell’indagine, un operatore incaricato dall’Istat contatterà telefonicamente i Direttori/responsabili dei musei o istituti similari per concordare le modalità di ritiro dei questionari compilati.



Chi contattare per avere informazioni

Per avere qualsiasi informazione sulla rilevazione i rispondenti possono rivolgersi al
numero verde (gratuito) 800-177713.



Obbligo di risposta, segreto statistico, tutela della riservatezza e diritti degli interessati

I rispondenti sono tenuti per legge a fornire le informazioni richieste nell'ambito dell'indagine. L'Istat è tenuto per legge a rispettare il segreto statistico (d.lgs. 322/89).
I dati raccolti potranno essere utilizzati esclusivamente a fini statistici e non potranno essere comunicati ad altre istituzioni o persone, se non elaborati e pubblicati sotto forma di tabelle e in modo tale che non sia possibile alcun riferimento individuale.
Ai sensi della legge che disciplina la tutela della privacy (d.lgs. 196/2003), titolare delle rilevazioni è l'Istat.



Chi è il responsabile dell'indagine

Titolare del trattamento dei dati personali raccolti con la presente indagine è l'Istat - Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 - 00184 Roma.
Responsabile del trattamento è il Direttore centrale per le indagini sulle istituzioni sociali, al quale è possibile rivolgersi anche per quanto riguarda l'esercizio dei diritti dell'interessato.



Chi usufruisce dei dati

I dati rilevati potranno essere utilizzati, sempre esclusivamente per fini statistici, dai soggetti del Sistema statistico nazionale e potranno essere comunicati per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art.7 del Codice di deontologia per i trattamenti di dati personali effettuati nell’ambito del Sistema statistico nazionale.
Al fine di valorizzare le informazioni raccolte, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nonché le Regioni e le Province Autonome, potranno utilizzare i dati non coperti dal segreto statistico a fini amministrativi e gestionali nell’ambito delle proprie competenze e funzioni, e pubblicarli a fini divulgativi nei propri sistemi informativi on-line.



Come sono consultabili i risultati dell'indagine

I risultati dell'indagine sono pubblicati su questo sito web come Tavole di dati, nella banca dati Statistiche per le politiche di sviluppo e nel sistema informativo Cultura in cifre.


download


per informazioni
numero verde gratuito
800-177713
attivo
dal lunedì al venerdì
ore 9.00-13.00
e 14,00-16,00


Servizio Popolazione, istruzione e cultura
Fabrizio Maria Arosio
tel. 06 4673.7210
fax 06.4673.7211
email arosio@istat.it


 

webinfo
disclaimer - copyright - privacy

Istat - Istituto nazionale di statistica
Via Cesare Balbo 16 00184 - Roma tel. +39 06 46731